UNGA74: Di Maio all’Onu, ministeriali su Libia e Siria, focus su Somalia, riforma

664

NEW YORK, 20 SETTEMBRE – Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, sarà a New York dal 22 al 26 settembre per partecipare al segmento di alto livello della 74esima sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

A margine del dibattito generale e dei cinque vertici in programma, Di Maio rappresenterà l’Italia nei diversi incontri dedicati alle principali tematiche dell’attualità internazionale. Tra questi – oltre al tradizionale appuntamento con i suoi omologhi dell’Unione Europea – le riunioni ministeriali su Libia e Siria, un evento sulla Somalia co-presieduto dall’Italia, la riunione ministeriale dei Paesi Ince e quella del gruppo ‘Uniting for Consensus’ per la riforma dell’Onu, entrambe sotto la presidenza dello stesso Ministro Di Maio, la cena transatlantica offerta dal Segretario di Stato americano Mike Pompeo e la cena di lavoro dei Ministri G7. Di Maio avrà diversi incontri bilaterali con i suoi omologhi di altri Paesi e con alti rappresentanti delle Nazioni Unite, partecipando tra l’altro alla bilaterale del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte con il Segretario Generale Guterres.

Azione climatica e sviluppo sostenibile sono i temi al centro del dibattito newyorchese e il filo conduttore che collegherà i vertici che si svolgeranno durante la settimana, parallelamente all’apertura della 74esima sessione dell’Assemblea Generale: Climate Action Summit il 23 settembre, Sustainable Development Goals Summit il 24-25 settembre, High-level Meeting on Universal Health Coverage il 23 settembre, High-level Dialogue on Financing for Development il 26 settembre, High-level Midterm Review of the Samoa Pathway il 27 settembre.

La delegazione italiana è guidata dal presidente del Consiglio Conte e composta dal ministro degli Esteri, dal ministro per l’Ambiente e la Tutela del Territorio e del Mare Sergio Costa e dalla vice ministra degli Esteri Emanuela Del Re. (@OnuItalia)