UNGA75: biodiversita’; Conte, natura sia al centro della politica

254

ROMA/NEW YORK, 30 SETTEMBRE – “Senza biodiversità la salute del Pianeta è a rischio: non c’è più tempo, occorre cambiare rotta. La presidenza italiana del G20 e la nostra partnership con il Regno Unito per la COP26 nel 2021 muovono in questa direzione: la natura al centro dell’agenda politica”: lo ha detto il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo ad un evento di alto livello a margine della 75ma Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

“La pandemia del Covid-19 ci ricorda come distruggere e degradare la biodiversita’ aumenta i rischi di diffusione delle malattie dagli animali all’uomo”, ha sottolineato Conte, spiegando come la conferenza sul clima di Glasgow ospitata dal Regno Unito in partnership con l’Italia e la prossima presidenza italiana del G20 intendono affrontare il problema della perdita di biodiversita’ e quello dei cambiamenti climatici come due temi “intrinsecamente collegati”.

L’Italia nei giorni scorsi ha sottoscritto l’impegno dei leader globali per la natura: “E’ nostra responsabilita’ – ha concluso il premier – cogliere questa opportunita’, rafforzando la consapevolezza globale e fissando obiettivi per costruire un mondo piu’ sostenibile, resiliente, inclusivo e giusto da tramandare alle future generazioni”. (@OnuItalia)