UNHCR: in gennaio oltre 1100 migranti in Italia, per lo piu’ da Libia

372

GINEVRA, 16 FEBBRAIO – L’Agenzia ONU per i Rifugiati (UNHCR) ha pubblicato i dati sulle migrazioni in Italia per il mese di gennaio 2021. Nel mese di gennaio, sono arrivati via mare 1039 migranti, la maggior parte dei quali è partita dalle spiagge libiche. Tra questi, 967 sono stati assistiti direttamente dal personale di UNHCR in Italia, che li hinformati rispetto alle procedure di asilo nel territorio italiano. 

Circa 70 persone hanno invece varcato il confine via terra, passando dalla Slovenia. UNHCR sottolinea che le condizioni di recepimento dei migranti in quest’area sono inadeguate, soprattutto considerando le difficoltà oggettive presenti nel viaggio dei migranti lungo la rotta balcanica. Tuttavia, l’Agenzia nota con soddisfazione chea seguito della decisione del Tribunale di Roma, in gennaio sono cessati i respingimenti al confine con la Slovenia

Tra le iniziative di UNHCR per il mese di gennaio, si evidenzia l’impegno nella formazione specialistica fornita dall’Agenzia non solo al personale giuridico – nel complesso circa 50 di giudici e giudici di pace – ma anche a circa 140 docenti attivi nell’insegnamento sul territorio italiano. A questi ultimi è stato fornito un toolkit per facilitare l’inclusione di bambini e ragazzi rifugiati nelle classi. 

Inoltre, a gennaio l’UNHCR ha raccolto 1.658.000 € da donatori e aziende private in Italia. Molti donatori individuali hanno contribuito attraverso la campagna #FantasticaRoutine, la quale ha sfruttato l’impatto delle restrizioni COVID-19 sulla routine quotidiana per sensibilizzare sulla situazione di 700.000 bambini rifugiati nella regione del Sahel che sono stati costretti a interrompere la loro istruzione a causa dei conflitti nell’area. Il documento completo è disponibile al seguente link: