UNIDO a Trieste per EuroScience Open Forum 2020

165
Fonte ESOF
Delegates at the opening exhibition of the EuroScience Open Forum at Manchester Central, in Manchester, United Kingdom on Sunday 24th July 2016.

TRIESTE, 2 SETTEMBRE – Nell’ambito del progetto “Innovation Bridge Trieste – Dubai 2020” finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, dal oggi al 6 settembre UNIDO ITPO Italy partecipa all’edizione 2020 dell’EuroScience Open Forum – ESOF2020, che per questa edizione, al fine di limitare la diffusione del virus, adotterà un formato ibrido, avendo luogo sia a Trieste, città che ospita ESOF2020 nonché Città Europea della Scienza 2020, che via streaming online.

All’interno dell’area Virtual Exhibition di ESOF2020, sarà possibile visitare, per tutta la durata dell’evento, il booth virtuale allestito da UNIDO ITPO Italy, volto a presentare al pubblico online le attività svolte dall’Ufficio –  tra cui la recente Global Call di UNIDO “Idee e Tecnologie Innovative vs. COVID-19 ed Oltre” ed i relativi progetti vincitori.

UNIDO ITPO Italy ha inoltre organizzato la sessione virtuale “Sensing and Shaping Smart Cities in the Post-COVID Era”, la quale si terrà nell’ambito dello stesso Forum, il 3 settembre alle ore 11:50 AM (CEST) con l’obiettivo di incentivare idee e soluzioni innovative per reinterpretare e riprogettare schemi, modelli e spazi urbani attraverso le tecnologie e le infrastrutture più all’avanguardia offerte dall’Industria 4.0. 

Coinvolgendo più di 4.500 partecipanti tra scienziati, ricercatori, innovatori ed esperti di vari settori da oltre 90 paesi nel mondo, ESOF2020 rappresenta un’opportunità di incontro e dibattito sulle ultime scoperte e future svolte in ambito sia scientifico che umanistico, per mostrare come la ricerca, l’innovazione ed progresso tecnologico possano favorire uno sviluppo economico inclusivo e sostenibile.

Le registrazioni ad ESOF2020 sono aperte al seguente link.

Per maggiori informazioni sull’evento di UNIDO ITPO Italy ad ESOF2020, si prega di visitare la pagina web dedicata. (@OnuItalia)