Libano Sud: italiani Unifil tengono corso di diritto umanitario internazionale

1321

SHAMA, 12 SETTEMBRE – Un corso di cinque giorni sul diritto umanitario internazionale è stato organizzato dai peacekeepers italiani dell’UNIFIL nella base di Shama nel Libano Sud. Alle lezioni hanno partecipato 44 militari e civili di nove nazionalità.

Il corso è stato tenuto da istruttori della Croce Rossa italiana e consulenti legali delle Forze armate italiane e mirava a offrire le conoscenze di base sia sulla protezione accordata dalle Convenzioni di Ginevra alle vittime di conflitti armati sia sui limiti dei mezzi e metodi di combattimento.

I partecipanti al corso provenivano da Armenia, Ghana, Indonesia, Irlanda, Italia, Kazakistan, Repubblica della Macedonia del Nord, Serbia e Slovenia.
Elemento centrale del mandato dell’UNIFIL nel sud del Libano è la protezione dei civili sotto la minaccia imminente di violenza.

La strategia 2015 dell’UNIFIL per la protezione dei civili richiede che la Missione sostenga il governo del Libano nella protezione dei civili, svolgendo attività a tutti e tre i livelli previsti dalla politica delle operazioni del Dipartimento di Pace:  Protezione attraverso il dialogo e l’impegno;  Fornitura di protezione fisica; e  Creazione di un ambiente protettivo