Universita’ e processi di pace: studio AESI presentato a Roma

519

ROMA, 5 AGOSTO – Cooperazione universitaria e processo di pace: una pubblicazione AESI (Associazione Europea di Studi Internazionali) nata da una lunga esperienza di collaborazione sul campo tra diplomazia, mondo accademico e operazioni di pace sotto mandato Onu in Medioriente e nei Balcani e’ stata presentata oggi all’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede.

Il volume a cura del presidente AESI, Massimo Maria Caneva, punta i riflettori sull’importanza della “strategia di cooperazione universitaria per la pace” che mette l’universita’ al centro del dialogo e dei processi di promozione della pace allo stesso livello delle organizzazioni internazionali.

L’ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede Pietro Sebastiani ha introdotto la presentazione a cui hanno preso parte, tra gli altri, Antonio Parenti, capo della rappresentanza della Commissione Ue in Italia, il generale Fernando Giancotti, presidente CASD del ministerio della Difesa, e Gianluca Alberini, vice direttore per l’ONU al Dipartimento Affari Politici del Ministero degli Esteri. Il testo raccoglie analisi di diplomatici e di quel che hanno fatto l’AESI e le universita’ italiane nei processi di pace tra Belgrado e Sarajevo dopo gli accordi di Dayton. Incluse anche testimonianze di rettori e docenti in Medioriente, ma anche giovani studenti AESI che hanno preso parte ad attivita’ di cooperazione in aree di crisi. (@OnuItalia)