UNODC, Fondazione Occorsio firmano accordo su intelligenza artificiale, lotta al crimine

53

VIENNA, 14 APRILE – UNODC e la Fondazione Vittorio Occorsio hanno firmato oggi un Memorandum of Understanding (MoU) per lavorare congiuntamente sull’impiego dell’intelligenza artificiale e delle nuove tecnologie contro la criminalità organizzata transnazionale.

Il MoU e’ stato firmato dall’UNODC e dalla Fondazione durante un incontro virtuale tra il Direttore Esecutivo dell’UNODC, Ghada Waly, e il Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione e Procuratore Generale della Corte di Cassazione, Giovanni Salvi, presente il Rappresentante Permanente dell’Italia presso l’ONU di Vienna, Alessandro Cortese. In base all’accordo, le parti coopereranno per migliorare la comprensione dell’uso dell’intelligenza artificiale e di altre nuove tecnologie nella prevenzione e nel contrasto alla criminalità organizzata transnazionale, anche identificando le migliori pratiche e sviluppando l’inquadramento giuridico.

cr. UNODC

La Fondazione Vittorio Occorsio è nata in memoria del giudice Occorsio, ucciso in un attentato terroristico neofascista a Roma il 10 luglio 1976 . Nelle sue attività, la Fondazione si concentra sulla ricerca e sull’analisi di temi nuovi nel campo della prevenzione del crimine e della giustizia penale. La Fondazione è attiva nella promozione dell’educazione alla giustizia e nella diffusione della cultura della legalità.

Il memorandum d’intesa mira a promuovere l’attuazione della Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale e risponde alle richieste degli Stati membri contenute nella Dichiarazione di Kyoto adottata durante il 14° Congresso delle Nazioni Unite sulla prevenzione della criminalità e la giustizia penale nel marzo 2021 per “promuovere l’ utilizzo appropriato della tecnologia da parte delle forze dell’ordine e di altre istituzioni di giustizia penale“.

La collaborazione tra UNODC e FVO è anche in linea con la strategia del Segretario generale sulle nuove tecnologie e fa parte degli sforzi dell’UNODC per collaborare con la società civile nel combattere la droga, la criminalità, la corruzione e il terrorismo nel contesto della strategia 2021-2025 recentemente adottata dall’Ufficio (https://www.unodc.org/unodc/strategy/index.html). (@OnuItalia)