Venezia sott’acqua: Franceschini chiede rafforzamento caschi blu della cultura

798

PARIGI, 19 NOVEMBRE – Venezia e’ un esempio per il mondo: “Quello che è accaduto a Venezia ci ha ricordato ancora una volta quanto siamo fragili di fronte ai disastri naturali e al cambiamento climatico. Questa tragedia può divenire un’opportunità per trovare soluzioni e prevenire altri danni: dobbiamo poter reagire prontamente, servono azioni internazionali, coordinate e guidate dall’Unesco”. Lo ha detto il Ministro per i beni e per le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, nel suo intervento al Forum dei ministri della cultura alla 40° sessione della Conferenza Generale Unesco a Parigi. Il ministro ha chiesto all’UNESCO azioni coordinate e un rafforzamento dell’iniziativa caschi blu della cultura promossa dall’Italia.

“Dobbiamo prepararci ai rischi che verranno prodotti dal cambiamento climatico e dobbiamo proteggere le vite e la cultura dei nostri popoli. Per questo motivo – ha spiegato ancora Franceschini – devono essere rafforzate le iniziative come i caschi blu della cultura, per prevenire e reagire prontamente a seguito dei disastri naturali. Perché le minacce globali contro il nostro patrimonio non sono solo il terrorismo, la guerra e i conflitti armati. E per rispondere a questi pericoli abbiamo bisogno di un action plan per proteggere il patrimonio culturale dal cambiamento climatico. Il mondo intero – ha concluso Franceschini – deve guardare la tragedia di Venezia, perché Venezia è il mondo. E il suo patrimonio appartiene all’umanità”. (@OnuItalia)