Covid-19: contro le fake news l’Onu scende in campo con l’iniziativa ‘Verified’

422

NEW YORK, 22 MAGGIO – Se le fake news sono il veleno dell’informazione, in epoca di Covid-19 sono anche molto dannose per la salute delle persone e rischiano di provocare gravi problemi a livello globale. E’ per questa ragione che l’Onu ha lanciato Verified, un’iniziativa globale che, attraverso una rete di volontari, avrà l’obiettivo di diffondere informazioni accurate e affidabili sul Covid-19.

Si tratta di una vera e propria campagna delle Nazioni Unite contro la disinformazione che si basa sull’idea che tutti possano diventare ‘volontari dell’informazione‘, condividendo sui propri social i contenuti verificati, che saranno concentrati sia su informazioni scientifiche che su iniziative di solidarietà.
La speranza, ha spiegato Melissa Fleming, a capo della comunicazione globale dell’Onu, è che invece di fake news e false informazioni si possano diffondere contenuti che “celebrino azioni locali di solidarietà, contribuiti dei rifugiati e dei migranti e spingano la causa della collaborazione globale”.
“La disinformazione si diffonde online, sulle app di messaggistica e nelle comunicazioni individuali, i suoi creatori usano scaltri metodi di produzione e distribuzione – ha dichiarato il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres – per contrastarli scienziati ed istituzioni come l’Onu devono raggiungere le persone con informazioni accurate di cui ci si possa fidare”. L’iniziativa interesserà influencer, società civile, aziende, media e social network a cui l’Onu distribuirà i contenuti dell’iniziativa ”per sradicare l’odio e le affermazioni dannose su Covid-19”.