Violenza donne: l’Italia all’Onu si veste di arancione

267

NEW YORK, 25 NOVEMBRE – Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne la Rappresentanza Permanente d’Italia a New York si e’ vestita di arancione, il colore simbolo delle campagne di sensibilizzazione per por fine an fenomeno inaccettabile, esacerbato quest’anno dalla pandemia da COVID-19.

“Fund, Respond, Prevent, Collect!”, ha twittato la Rappresentanza, aderendo alla mobilitazione dei 16 giorni lanciata da UN Women contro tutte le forme di violenza basata sul genere.

L’iniziativa della sede diplomatica presso l’Onu di New York, a cui si sono unite le Rappresentanze Permanenti presso le Organizzazioni Internazionali di Ginevra, Vienna e Roma, ha accolto l’appello della Farnesina che ha messo in campo le sue sedi nel mondo in risposta alla campagna del Palazzo di Vetro.

Sono scese in campo le colleghe della rete diplomatica: “Dagli USA e dall’Onu a Canberra passando per Pechino, Bruxelles, Algeri, Madrid, Sofia, Accra, Niamey, Roma (e potremmo continuare), coloriamo di arancio il mondo per fermare questa piaga”, hanno proclamato le aderenti alla DID, l’Associazione delle diplomatiche italiane. (@OnuItalia)