Volo umanitario dalla Libia con quattro bambini malati, saranno curati al Bambino Gesu’

1051

ROMA, 19 SETTEMBRE – Sono atterrati su un C130 dell’Aeronautica militare a Ciampino i primi quattro dei 14 bambini con gravi patologie ematologiche provenienti da Bengasi in Libia e che saranno curati all’Ospedale Bambino Gesù di Roma grazie al contributo della Cooperazione Italiana. 

Ad accogliere i ragazzini libici c’era una delegazione presieduta dalla Vice Ministra Emanuela Del Re col Sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi. Il trasferimento dalla Libia in Italia di un primo gruppo di quattro pazienti pediatrici “si inserisce nel quadro del fermo impegno del Governo italiano a sostegno di una stabilizzazione durevole e sostenibile della Libia e delle numerose attività di assistenza umanitaria che l’Italia mette in campo a favore del popolo libico, in tutte le aree del Paese, con l’obiettivo di alleviarne le sofferenze e migliorarne le condizioni di vita”, sottolinea la Farnesina in una nota.

L’iniziativa umanitaria – si precisa – è stata assunta dalla vice Ministra Del Re, e grazie alla collaborazione tra Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Ministero della Difesa, d’intesa con l’l’Ambasciata d’Italia a Tripoli e l’ospedale romano.

“E’ stato un gioco di squadra”, ha detto Calvisi a proposito del volo umanitario, “reso possibile grazie al grande ruolo svolto dal ministero degli Esteri, cui il ministero della Difesa ha fornito supporto tramite l’Aeronautica e il personale militare dell’ospedale militare del Celio. Questo tipo di lavoro deve essere premiante per il futuro per quanto riguarda l’aiuto umanitario e per riaffermare il ruolo dell’Italia”. (@OnuItalia)