Guterres (Onu) indignato: ‘Tsunami di odio e xenofobia tra le conseguenze del Covid-19’

1038

NEW YORK, 8 MAGGIO – Il Segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, ha espresso la preoccupazione che la pandemia di coronavirus “continui a scatenare uno tsunami di odio e xenofobia” nel mondo.

Lo ha scritto lo stesso Segretario generale, in un post pubblicato sul suo account Twitter e accompagnato da un video nel quale non fa riferimento a stati o paesi precisi. “Il sentimento anti-straniero è aumentato online e nelle strade. Le teorie della cospirazione antisemita si sono diffuse e si sono verificati attacchi anti-musulmani in relazione col l’esplodere del Covid-19 nel mondo”, ha spiegato.

Ginevra
Il segretario Onu Guterres

Secondo Guterres, migranti e rifugiati sono stati “diffamati  perchè additati come fonte del virus ed è stato negato loro l’accesso alle cure mediche”. Nel frattempo, sono emersi in rete “meme spregevoli” che indicano che le persone anziane, alcune delle più vulnerabili al virus, “siano anche le più sacrificabili”, ha sottolineato. Guterres non ha nascosto la sua indignazione e ha concluso sostenendo che “giornalisti, informatori, professionisti della salute, operatori umanitari e difensori dei diritti umani sono stati presi di mira semplicemente perché fanno il proprio lavoro”.