Intersos ricorda: la guerra in Yemen entra nel sesto anno, occorrono aiuti urgenti

384

ROMA, 25 MARZO – In quello che da alcuni viene definito il silenzio più assordante, oggi la la guerra in Yemen entra nel suo sesto anno. Lo ricorda l’organizzazione Interos secondo cui quella nel paese della penisola arabica è una guerra che non si è mai fermata e le cui conseguenze sono devastanti: 250mila vittime, di cui oltre 100mila nei combattimenti e 130mila a causa di fame e malattie acuite dal conflitto.

Yemen
Sanaa

Nel solo mese di marzo, afferma Intesos, a causa dei nuovi violenti scontri interni nel governatorato di Al Jawf, nel Nord del Paese, 10.800 persone hanno dovuto lasciare le proprie case. Dall’’inizio del conflitto oltre 3 milioni di sfollati interni si sono spostati per raggiungere luoghi più sicuri, ma ora sono allo stremo. Sono ancora più impauriti, più poveri e più a rischio rispetto a un anno fa. Inoltre in Yemen più di 1 milione e mezzo di bambini rischia di morire per la fame.

Intersos fa quindi appello ad aiuti urgenti: ”I nostri aiuti umanitari sono un’ancora di salvezza per milioni di persone nel nord e nel sud del paese – affermano i volontari – siamo in prima linea per garantire assistenza medica e nutrizionale e attività di protezione”.